organo di controllo fiscale nelle srl

Organo di controllo nelle s.r.l.

Con l’approvazione del bilancio 2022 le società a responsabilità limitata (e società cooperative) dovranno verificare il sorgere dell’obbligo di nominare alternativamente:

  • un revisore legale dei conti cui affidare la revisione del bilancio
  • o un organo di controllo, tipicamente un sindaco unico, cui delegare il controllo di legalità e la revisione del bilancio.

L’obbligo di nomina sorge qualora la società abbia superato per due esercizi consecutivi (2021 e 2022) uno dei seguenti parametri:

  • totale dell'attivo dello stato patrimoniale: 4 milioni di euro;
  • ricavi delle vendite e delle prestazioni: 4 milioni di euro; 
  • dipendenti occupati in media durante l'esercizio: 20 unità.

La scelta tra revisore e sindaco unico compete all’assemblea; è presumibile che la preferenza vada a collocarsi prevalentemente verso la scelta del revisore legale il quale è soggetto esterno alla società e, essendo incaricato della sola revisione del bilancio, comporterà presumibilmente un onere minore.

Se la srl, in tutti i casi in cui è obbligata per legge, non dovesse nominare l'organo di controllo o il revisore entro il termine per l’approvazione del bilancio 2022, il Tribunale provvede alla nomina, oltre che su richiesta di ogni interessato, anche su segnalazione del Conservatore del Registro delle imprese.

Hai bisogno di una consulenza?